La massoneria deviata che controlla il mondo, ecco la lista

19 commenti

C’è una guerra in corso tra la massoneria progressista e quella conservatrice. Coinvolti tutti i Paesi, come Obama, la Merkel, Napolitano, Draghi e…

di Edoardo Bettella

Mario Draghi, presidente della Bce, affiliato a cinque Ur-Lodges, tra cui anche quella in cui è affiliato Giorgio Napolitano, la “Three Eyes”. Mario Draghi, presidente della Bce, affiliato a cinque Ur-Lodges, tra cui anche quella in cui è affiliato Giorgio Napolitano, la “Three Eyes”.

I detentori del potere italiano, europeo e mondiale sono massoni. Non massoni “ordinari”, ma appartenenti a enormi logge sovranazionali, le Ur-Lodges. Angela Merkel, Barack Obama, Giorgio Napolitano, Mario Draghi, perfino Abu Bakr al-Baghdadi, il leader dell’Isis. Lo dimostrano documenti riservati custoditi negli archivi delle Ur-Lodges, li racconta chi li ha visionati, il Gran Maestro dell’Oriente democratico Gioele Magaldi. Non esattamente un estraneo all’argomento, visto che lui stesso è stato affiliato per un periodo a una di queste superlogge, la “Thomas Paine”.

Prima di procedere con la lista dei nomi e delle relative logge di appartenenza, però, è necessario fare un po’ di chiarezza sull’argomento. Che cosa sono, di preciso, le Ur-Lodges? «Entità cosmopolite e sovranazionali che riuniscono gli ottimati della modernità e si contrappongono o si alleano fra di loro, ormai da decenni, in una dialettica a volte tragica e feroce, interpretata dalle correnti più progressiste e da quelle più conservatrici e oligarchiche della libera muratoria planetaria, non senza le tante sfumature di molte zone grigie, composte da moderati che non vorrebbero essere coinvolti in questo drammatico scontro fratricida per il potere globale e locale», scrive Magaldi.

Quindi: esistono due fazioni contrapposte, nell’ambito della massoneria globale. Quella progressista, erede e portatrice di quei valori (libertà, fratellanza, uguaglianza) che, nel passato, hanno ispirato le rivoluzioni che hanno segnato la svolta dall’ancien regime alla società moderna. E quella conservatrice e aristocratica, che storpia quegli stessi valori intendendoli come esclusivi: fratelli, liberi e uguali lo sono solo gli “iniziati” e non i “profani”. Desiderosa, quindi, di ricreare una società oligarchica.

E c’è una vera e propria guerra in corso. “Massoni – Società a responsabilità illimitata” è una delle battaglie di questa guerra. È un massone progressista che apre gli occhi ai non iniziati su quello che stanno facendo e hanno fatto le Ur-Lodges conservatrici. E lo fa nel nome di quella fratellanza tanto cara ai vari Montesquieu, Roosevelt, eccetera. Sottolineando fieramente l’appartenenza a questa corrente.

Ma i documenti? Le prove? I riscontri? Viene chiarito anche questo punto, nel libro. «Gli originali sono conservati dai loro custodi naturali, cioè i segretari e gli archivisti delle varie Ur-Lodges. Però il sottoscritto e gli altri fratelli che hanno collaborato alla stesura del libro si sono presi la briga di fotocopiare tutto il materiale esaminato nonché quello, vastissimo, ancora da esaminare, e di depositarlo in più copie presso diversi studi notarili e legali di Parigi, Londra e New York. In caso di smentite e di contestazioni plateali i documenti saranno resi pubblici con un adeguato risalto mediatico». E non è tutto. Quattro eminenti esponenti dell’establishment massonico planetario, che nel libro proteggono la loro identità con uno pseudonimo, in caso di necessità sono disponibili a «presentarsi in pubblico a viso aperto».

Ecco, dunque, l’elenco di eminenti massoni (alcuni noti e altri meno noti) tutti coinvolti a vario titolo nella crisi politica ed economica del Vecchio continente. «Una crisi non solo ancora in corso ma destinata a peggiorare ulteriormente».

ITALIA
Mario Draghi (classe 1947, presidente della Banca centrale europea dal 2011, affiliato alla “Edmund Burke”, alla “Pan-Europa”, alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”, alla “Three Eyes” e alla “Der Ring”).
Giorgio Napolitano (classe 1925, presidente della Repubblica italiana, affiliato alla “Three Eyes”).
Mario Monti (classe 1943, economista, senatore a vita e presidente del Consiglio italiano dal 2011 al 2013, affiliato in forma più o meno coperta alla United Grand Lodge of England e alla Ur-Lodge “Babel Tower”).
Fabrizio Saccomanni (classe 1942, banchiere, economista, già direttore generale della Banca d’Italia dal 2006 al 2013, dal 2013 al 2014 è stato ministro dell’Economia del governo Letta, affiliato alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum” e alla “Edmund Burke”).
Pier Carlo Padoan (classe 1950, economista, dal 24 febbraio 2014 ministro dell’Economia nel governo Renzi, affiliato, al pari di Massimo D’Alema, alla “Pan-Europa” e alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”).
Gianfelice Rocca (classe 1948, tra i più importanti imprenditori italiani, presidente di Techint e di Assolombarda, affiliato alla “Three Eyes”).
Domenico Siniscalco (classe 1954, economista, banchiere, già ministro dell’Economia dal 2004 al 2005, affiliato alla “Edmund Burke”).
Giuseppe Recchi (classe 1964, top manager, affiliato alla “Three Eyes”).
Marta Dassù (classe 1955, saggista, già sottosegretaria e viceministra degli Affari esteri, siede attualmente nel cda di Finmeccanica, affiliata alla “Three Eyes”).
Corrado Passera (classe 1954, banchiere, manager, politico, già ministro dello Sviluppo economico dal 2011 al 2013 nel governo Monti, affiliato alla “Atlantis-Aletheia”).
Ignazio Visco (classe 1949, economista, governatore della Banca d’Italia dal 2011, affiliato alla “Edmund Burke”).
Enrico Tommaso Cucchiani (classe 1950, banchiere e top manager, affiliato alla “Three Eyes”).
Alfredo Ambrosetti (classe 1931, economista, fondatore e presidente emerito di The European House-Ambrosetti, affiliano alla “Pan-Europa”).
Carlo Secchi (classe 1944, economista e politico, affiliato alla “Three Eyes”, alla “Pan-Europa” e alla “Babel Tower”).
Emma Marcegaglia (classe 1965, imprenditrice e top manager, affiliata alla “Pan-Europa”).
Matteo Arpe (classe 1964, banchiere e top manager, affiliato alla “Edmund Burke”).
Vittorio Grilli (classe 1957, economista, direttore generale del ministero del Tesoro dal 2005 al 2011 e ministro dell’Economia con il governo Monti, affiliato alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”).
Giampaolo Di Paola (classe 1944, ammiraglio, ministro della Difesa dal 2011 al 2013 con il governo Monti, affiliato alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”).
Federica Guidi (classe 1969, imprenditrice, ministro dello Sviluppo economico dal febbraio del 2014, affiliata alla “Three Eyes”).

Riunione dei G7 lo scorso marzo. Quattro delle persone sedute al tavolo, sono affiliati a Ur-Lodges: da sinistra, François Hollande (presidente della Repubblica francese), David Cameron (primo ministro inglese), Barack Obama (presidente degli Stati Uniti) e Angela Merkel (cancelliera tedesca). Riunione dei G7 lo scorso marzo. Quattro delle persone sedute al tavolo, sono affiliati a Ur-Lodges: da sinistra, François Hollande (presidente della Repubblica francese), David Cameron (primo ministro inglese), Barack Obama (presidente degli Stati Uniti) e Angela Merkel (cancelliera tedesca).

DI ALTRI PAESI
Angela Merkel (classe 1954, politica, cancelliera tedesca dal 2005, affiliata alla “Golden Eurasia”, alla “Valhalla” e alla “Parsifal”).
Barack Obama (classe 1961, attuale presidente degli Stati Uniti, affiliato alla “Maat”).
Vladimir Putin (classe 1952, attuale presidente della Federazione Russa, affiliato alla “Golden Eurasia”).
François Hollande (classe 1954, presidente della Repubblica francese in carica dal 2012, affiliato alla “Ferdinand Lassalle” e alla “Fraternité Verte”).
Christine Lagarde (classe 1956, avvocatessa, politica, direttrice del Fondo monetario internazionale, affiliata alla “Three Eyes” e alla “Pan-Europa”).
George W. Bush (classe 1949, presidente degli Stati Uniti dal 2001 al 2009, affiliato alla “Hathor Pentalpha”).
Michael Ledeen (classe 1941, giornalista, intellettuale e politologo, affiliato alla “White Eagle” alla “Hathor Pentalpha”).
Condoleezza Rice (classe 1954, politica, affiliata alla “Three Eyes” e alla “Hathor Pentalpha”).
Abu Bakr Al-Baghdadi (classe 1971, leader dell’Isis e Califfo dell’autoproclamato Stato islamico, affiliato alla “Hathor Pentalpha”).
José Manuel Durão Barroso (classe 1956, docente universitario, politico, presidente della Commissione europea dal 2004 al 2014, affiliato alla “Pan-Europa” e alla “Parsifal”).
Olli Rehn (classe 1962, politico, attuale vicepresidente del parlamento europeo, affiliato alla “Pan-Europa” e alla “Babel Tower”).
Tony Blair (classe 1953, premier britannico dal 1997 al 2007, affiliato alla “Edmund Burke” e poi alla “Hathor Pentalpha”).
David Cameron (classe 1966, premier britannico dal 2010, affiliato alla “Edmund Burke” e alla “Geburah”).
Pedro Passos Coelho (classe 1964, primo ministro del Portogallo dal 2011, affiliato alla “Three Eyes”, alla “Edmund Burke” e alla “White Eagle”).
Mariano Rajoy (classe 1955, primo ministro della Spagna dal 2011, affiliato alla “Pan-Europa”, alla “Valhalla” e alla “Parsifal”).
Antonis Samaras (classe 1951, politico, attuale primo ministro della Grecia, affiliato alla “Three Eyes”).
Jean-Claude Trichet (classe 1942, economista, banchiere, presidente della Bce dal 2003 al 2011, affiliato alla “Pan-Europa”, alla “Babel Tower” e alla “Der Ring”.
Bernard Arnault (classe 1949, imprenditore ricchissimo, dominus della Louis Vuitton Moët Hennessy, affiliato alla “Three Eyes” e alla “Edmund Burke”).
Nicolas Sarkozy (classe 1955, politico, presidente della Repubblica francese dal 2007 al 2012, affiliato alla “Edmund Burke”, alla “Geburah”, alla “Atlantis-Aletheia”, alla “Pan-Europa” e alla “Hathor Pentelpha”).
Manuel Valls (classe 1962, attuale primo ministro francese, iniziato a suo tempo nel Grand Orient de France e poi affiliato alla “Edmund Burke”, alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum” e alla “Der Ring”).
Christian Noyer (classe 1950, banchiere, attuale governatore della Banca di Francia, affiliato alla “Pan-Europa”, e alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”).
Mark Rutte (classe 1967, primo ministro dei Paesi Bassi dal 2010, affiliato alla “Three Eyes” e alla “Pan-Europa”).
Ben van Beurden (classe 1958, top manager, ceo della Royal Dutch Shell, affiliato alla “Geburah” e alla “Der Ring”).
Wolfgang Schäuble (classe 1942, politico, attuale ministro delle finanze tedesco, attuale Maestro Venerabile della “Der Ring”, affiliato alla “Joseph de Maistre”).
Peter Voser (classe 1958, top manager e ceo della Royal Dutch Shell, affiliato alla “Pan-Europa”).
Bill Gates (classe 1955, imprenditore, affiliato alla “Compass Star-Rose/Rosa-Stella Ventorum”).

Sopra alla postazione del Gran Maestro, durante una riunione della Massoneria, compare sempre l’acronimo “Alla gloria del grande architetto dell’universo” e le parole “libertà - uguaglianza - fratellanza”, capisaldi della corrente progressista della massoneria. Sopra alla postazione del Gran Maestro, durante una riunione della Massoneria, compare sempre l’acronimo “Alla gloria del grande architetto dell’universo” e le parole “libertà – uguaglianza – fratellanza”, capisaldi della corrente progressista della massoneria.


Torna alla homepage

Pubblicato in Padrini&padroni

Articoli sullo stesso argomento:

19 Commenti

  1. jayjaysam

    Una cosa non mi convince. Anche se di correnti diverse, e in lotta fra loro, in genere i massoni non rendono pubblici i nomi dei loro confratelli, non quando sono ancora in vita: un massone è libero di dichiararsi massone quando e come gli pare, ma fare il nome di un altro è una sorta di tradimento (o, almeno, lo era certamente in passato).
    Perché Gioele Magaldi fa questi nomi? Non è per fare la “dietrologia della dietrologia”, ci saranno delle motivazioni logiche, ma mi sembra strano che alcune tematiche vengano portate a conoscenza dei profani, in un ambiente in cui di solito i panni sporchi si lavano in casa.

    • Red

      jayjaysam, è semplice ti spiego il perché. Questi appartenenti alle Ur Lodges, non sono minimamente considerati alla stregua dei massoni. La massoneria si è storicamente fondata su principi etici mentre gli appartenenti alle logge sovranazionali pongono come fine ultimo il profitto monetario. E’ proprio questa differenza che a detta loro non li rendi meritevoli del grado acquisito.

  2. Valentina Lucia Iorio Tomasetti

    Libertà uguaglianza fratellanza : NON è vero. Ci sarà sempre uno che vuol essere “sopra” più libero di un altro; uguaglianza un bel niente, mi sembra la giustizia che è uguale nel danno ai miseri ma privilegia, come nel medioevo, i nobili o chi per essi; e la fratellanza lasciamo perdere: mai fratelli furono uguali per i genitori tant’è che, detto universale : “amor da fradèi, amor da cortèi” . Se ne può uscire sapendone il perché. Ma che umiliazione!!!!!

  3. Giuseppe

    Eccerto. I massoni delle Ur-Lodges progressisti sarebbero i supereroi che ci salveranno dai piani oscuri dei supervillain affiliati a quelle oligarchiche.

    Ma comunque sia, tutto il potere è nelle loro mani e solo loro ci possono salvare, a ‘sto punto, visto che noi siamo solo poveri profani che non hanno le loro conoscenze esoteriche, anche se Magaldi vorrebbe condividerle col popolo perché lui è un democratico.

    Infatti in passato il mondo l’hanno sempre salvato loro, unendosi nella Justice League o negli Avengers e, guidati da Capitan America, hanno fermato il nazifascismo e causato tutti i movimenti emancipatori della storia.

    Poi c’è la loggia di supercattivi ancora più pericolosi dei reazionari, cioè la loggia che include i Bush, Bin Laden e il califfo dell’ISIS. Sono tipo le grandi minacce cosmiche, per cui temporaneamente i supercattivi si alleano con i supereroi per una male ancora maggiore.

    Peccato che contro l’ISIS se la stiano vedendo da soli gente molto profana e popolare.

    Beata la società che non ha bisogno di eroi.

  4. La massoneria deviata che controlla il mondo, ecco la lista | Blog di emiespo

    […] SOPRA ALLA POSTAZIONE DEL GRAN MAESTRO, DURANTE UNA RIUNIONE DELLA MASSONERIA, COMPARE SEMPRE L’ACRONIMO “ALLA GLORIA DEL GRANDE ARCHITETTO DELL’UNIVERSO” E LE PAROLE “LIBERTÀ – UGUAGLIANZA – FRATELLANZA”, CAPISALDI DELLA CORRENTE PROGRESSISTA DELLA MASSONERIA. Fonte: popoffquotidiano.it […]

  5. paolo

    Il famoso occhio, che per molti rappresenta ? Ne manca uno forse il piú importante. 33.o livello?

  6. agata robles

    questa non è una lista è una pigliata per il culo. Tutti nomi già conosciuti. vogliamo i nomi dei giudici massoni, degli avvocati, dei medici…di quelli che ogni giorno “nel loro piccolo” corrompono la società civile con opere e omissioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

EN PASSANT
  • Ma quali Olimpiadi nel 2024 se Casaleggio ha predetto la guerra mondiale atomica nel 2020?
  • Virginia Raggi
immaginazioni
Ads by Google
Terza pagina
Culture