Carlotto: i flic nelle banlieu sono ancora violenti come li descrisse Kassovitz

Aulnay-sous-Bois, banlieue parigina. Théo, 22 anni, stuprato dalla polizia con un manganello durante un controllo.  22 anni dopo i fatti descritti nel film La Haine non è cambiato nulla

di Massimo Carlotto

la-haine-1995-131-16

Aulnay-sous-Bois, banlieue parigina. Théo, 22 anni, stuprato dalla polizia con un manganello durante un controllo. Lesione di 10 cm, intervento chirurgico, 60 giorni di prognosi.
Il presidente François Hollande va a chiedere scusa al ragazzo, le Pen si schiera con gli agenti (bianchi, ovviamente).
nel 1995 uscì La Haine (l’odio) di Mathieu Kassovitz, un film sulle violenze della polizia nelle periferie.
Il primo ministro Alain Juppé organizzò una proiezione riservata ai membri delle forze dell’ordine. I poliziotti voltarono le spalle allo schermo per tutta la durata della pellicola.
Sono trascorsi 22 anni e non è cambiato nulla.
[dalla pagina ufficiale di Massimo Carlotto]

1506797_740953669259884_2792895406688018680_n

 



Torna alla homepage

Articoli sullo stesso argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Ads by Google
immaginazioni
Terza pagina
Cronache da Sottosopra

Ho sognato di vivere nel Mondo di SOTTOSOPRA, poi ho aperto gli occhi, ho acceso la TV e il PC e ho

Culture