La newsletter di Eleonora Forenza

Lascia un commento

Le ultime dall’eurodeputata Eleonora Forenza/ Stop CETA: si vota il 15 febbraio. Un’editoriale per Donna Woman Femme. Il caso dell’elettrodotto di Montalto Uffugo. Stop Glifosato

 

 

testata_newsletter_2

Care e cari,
desidero in primo luogo ringraziare tutte e tutti voi per il sostegno e l’affetto ricevuti durante la campagna per l’elezione del Presidente del Parlamento europeo. Desidero, inoltre, ringraziare nuovamente il gruppo GUE/NGL per avermi proposta non solo come propria voce ma come voce di un progetto radicalmente differente da questa UE, fondata sul fondamentalismo neoliberista e sulla logica del respingimento.
Ho portato avanti questa campagna a partire da me, dal mio essere donna e femminista: un posizionamento politico che rivendico. Oggi più che mai serve un pensiero femminista sull’Europa. E penso che la reale alternativa tra il neoliberismo che deregolamenta e il capitalismo che fa tornare potentemente in campo lo scontro nazionalistico, sia questo movimento globale delle donne: una forza politica, capace di visione e nuove pratiche, che attraversa il mondo dall’Argentina alla Polonia, passando per Stati Uniti ed Italia.
Pochi giorni fa, il 4-5 febbraio, una straordinaria assemblea di #nonunadimeno a Bologna ha rilanciato la data dell’8 marzo come giornata di sciopero internazionale delle donne: sciopero dal lavoro produttivo e riproduttivo, sciopero dai generi, dalle intersezioni tra capitalismo, patriarcato, eteronormatività, razzismo. Credo sia fondamentale contribuire tutte e tutti a far saltare quel giorno i dispositivi che mettono a profitto e disciplinano le nostre vite: siamo e saremo marea.
Fare la differenza, costruire l’alternativa: come candidata della GUE/NGL sono stata alternativa ai gruppi della grande coalizione (PPE, S&D, ALDE) e alle destre fino alla fine. La rottura della grande coalizione, proclamata a parole dai Socialisti, si dimostrerà peraltro inconsistente già nel voto di domani sul CETA.
La costruzione di una alternativa per i popoli europei non può che essere anche la costruzione di una alternativa ai Socialisti europei, responsabili delle politiche di austerità, delle politiche contro i migranti, di riforme che hanno devastato il diritto del lavoro (basti pensare a Italia e Francia), così come della politica commerciale della Ue.
Il voto di domani sul CETA sarà cruciale: porteremo avanti il nostro lavoro per bloccare il trattato non solo col voto in plenaria, ma anche partecipando a tutte le iniziative promosse dalle reti in questi giorni a Strasburgo. Il voto di domani non è la fine: subito dopo si aprirà la partita delle ratifiche nazionali…La lotta continua, #staytuned. #stopCETA

Eleonora

Image

Il mio intervento in aula come candidata GUE/NGL alla presidenza del Parlamento UE

VIDEO

TESTO

Image

Stop CETA: si vota il 15 febbraio

Il punto della situazione sul CETA, l’accordo commerciale tra Canada e Unione Europea che sarà votato tra pochi giorni dall’Europarlamento a Strasburgo…

Vai all’articolo 

Image

Donna Woman Femme

Si deve ripartire dalle donne per rifare l’Europa? Se lo chiede la rivista Donna Woman Femme nel suo ultimo numero dedicato all’Europa, che nell’editorialedelinea “una domanda politica dai contorni ben precisi”.
All’interno del numero anche la mia intervista che riporto qui.

Image

Il caso dell’elettrodotto di Montalto Uffugo

A gennaio abbiamo dato voce alle istanze promosse dal Comitato “Insieme per la salute”, che si fa promotore dei diritti due comunità: Pianette e Lucchetta, facenti parte del Comune di Montalto Uffugo (Cosenza)…
Vai al post

 

Image

Stop glifosato

Con un lancio simultaneo a Bruxelles, Madrid, Roma, Berlino e Parigi è partita la campagna “stop glifosato”.
La mobilitazione segue il format dell’Iniziativa Europea dei Cittadini, e ha lo scopo di raccogliere entro un anno un milione di firme da almeno sette paesi europei…
Vai al post

 

 

Prossimi appuntamenti

 

  • 15/02/2017 - Strasburgo – Voto del Parlamento Europeo sul CETA emobilitazione #STOPCETA. Qui info e live.
  • 01/03/2017 - Bruxelles – Inaugurazione mostra sulla tragedia di Marcinelle.Qui info e locandina. 
  • 03-04-05/03/2017 - Molfetta-Bari – II tappa carovana SudÈuropa – Un’alternativa all’austerità dal Sud Europa
  • 08/03/2017 - Sciopero femminista globale. Qui info. 
  • 11-12/03/2017 - Roma, Campidoglio – Un Piano B per l’Europa e l’Eurozona. Qui info sul Plan B Summit

 



Torna alla homepage

Pubblicato in In fondo a sinistra

Articoli sullo stesso argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Ads by Google
immaginazioni
Terza pagina
Culture