Decreto Minniti, Bolzaneto, No Tap. Una settimana di repressione

Decreto Minniti, Bolzaneto, No Tap e ancora carcere, guerra, Cie. La mappa della malapolizia in Italia e nel mondo a cura dell’Osservatorio Repressione

i-no-tap-contro-il-gasdotto-in-puglia-3-885893
Newsletter n. 14/2017 News 3 al 9 aprile 2017

#Editoriale

Minniti-Orlando: un decreto legge da respingere

Alcune osservazioni a prima lettura, tra creazione di un vero e proprio “diritto speciale”, istituzione di strumenti di ricatto nelle strutture d’accoglienza e legalizzazione di forme di sfruttamento della manodopera migrante.

Minniti, la violenza del potere e la risposta necessaria

Fino a qualche mese fa nessuno di noi si sarebbe aspettato di arrivare quasi al punto di rimpiangere Alfano nel suo precedente ruolo al Ministero degli Interni.

Con il pretesto della sicurezza: Ordine sociale e controllo della mobilità individuale nelle politiche securitarie italiane

Un commento di Enrico Gargiulo, ricercatore presso l’Università del Piemonte orientale, a margine dei decreti Minniti su immigrazione e sicurezza.

“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari….”

Pensavo a questa drammatica espressione di Brecht, oggi, allorché aprendo il giornale leggevo dell’approvazione del decreto Minniti.

#Repressione #MisureCautelari #LotteSociali #DecretoSicurezza #NoTap #NoTav

Roma: Cariche al picchetto solidale contro lo sgombero di Villa Gordiani

Cariche  lunedì pomeriggio,  3 aprile, nei confronti di attivisti per il diritto all’abitare e solidali del quartiere in picchetto per impedire lo sgombero di una famiglia a Villa Gordiani, nella zona sud est della capitale.

Reprimere e criminalizzare, il metodo No Tav applicato ai No Tap

Accade così: si alza la polvere facendo in modo di convincerci che la polvere sia il lascito dei violenti, si formano le squadriglie di picchiatori politici contro “quelli che dicono no a tutto”, si scialacqua solidarietà un po’ a caso in favore delle forze dell’ordine anche quando non ci sono disordini e si sventola il feticcio del progresso inevitabile (o del thatcheriano “non c’è alternativa”) per chiudere il discorso.

Bologna: 30 denunce e 3 misure cautelari per la “battaglia dei tornelli”

La Digos che su ordine della procura di Bologna ha consegnato a 30 studenti diverse denunce per danneggiamento pluriaggravato, resistenza, lesioni plurime e pluriaggravate, ordinando anche il divieto di dimora da Bolognaa due studenti.

Bologna: Sgombero via Irnerio, in 32 denunciati per occupazione e resistenza

Tra questi, oltre agli attivisti di Asia-Usb, anche diverse famiglie.

Il corteo del 25 marzo e quei fogli di via da Roma per insofferenza all’ordine costituito

Parla una dei 30 attivisti a cui è stato imposto l’allontanamento dalla capitale per tre anni.

Brindisi: Accanimento giudiziario contro Bobo Aprile , portavoce provinciale Cobas

Il Sindacato Cobas denuncia l’accanimento giudiziario contro Roberto Aprile , portavoce provinciale Cobas , che questa volta sfiora il ridicolo se la cosa non fosse terribilmente vera.

Nicoletta, Luca e Gianni Vattimo assolti con formula piena, perché il fatto non sussiste!

Nicoletta Dosio, Luca  Abba’ e Gianni Vattimo sono stati finalmente assolti con formula piena, perché il fatto non sussiste. La vicenda è lunga e dimostra la mentalità contorta, l’uso spregiudicato di risorse pubbliche e la volontà di punire i notav (e tutto il mondo che ci gravita attorno) della procura di Torino, nelle persone dei soliti due pm con l’elmetto.

Lettera dai domiciliari di Mauro Gentile, condannato per i fatti del 15 ottobre 2011

Mauro Gentile, torna ad essere prigioniero tra le mura di casa per un periodo di 15 mesi, pena residua della condanna a 5 anni per il reato di devastazione e saccheggio per gli scontri del 15 ottobre 2011 a Roma.

Decreto Minniti…fa impallidire Maroni. Una riflessione su degrado e sicurezza urbana

Decreto sicurezza: arrivano i sindaci Podestà… Ormai è evidente che la partita elettorale si gioca non sulle questioni dirimenti come il rilancio della occupazione, della ricerca e del welfare ma in una sfida a dare visibilità e sponda alle istanze securitarie.

Decreti Orlando-Minniti: quale sicurezza, quale sinistra

I ministri Orlando e Minniti hanno spiegato che ‘sicurezza’ è una parola di sinistra. Basta passare in rassegna i provvedimenti che portano la loro firma per verificare come non abbiano nulla a che fare con l’estensione dei diritti e l’uguaglianza giuridica e sostanziale.

Legittima difesa: la politica vuole liberalizzare l’omicidio?

“Il dibattito a cui si assiste in questi giorni relativamente ad una ulteriore modifica del regime della legittima difesa è surreale e pericoloso”. A dichiararlo è Patrizio Gonnella, presidente di Antigone.

#Migranti 

Migranti in sciopero della fame nel Cie di Torino

Torna la protesta nel Cie (ora Cpr) di corso Brunelleschi, a Torino: martedi notte i migranti reclusi hanno dato inizio a uno sciopero della fame per protestare contro la propria situazione di detenzione e le pessime condizioni in cui versa la struttura.

#G8Genova2001

Una miseria di risarcimento per le torture a Bolzaneto

Un governo senza vergogna, in perfetta continuità con quello dei torturatori di Bolzaneto, quando a Palazzo Chigi c’era Berlusconi e nella caserma SanGiuliano di Genova il “redento” Gianfranco Fini. Un governo senza vergogna e senza onore che ha accettato di “patteggiare” la condanna davanti alla corte europea di Strasburgo per le torture inferte nella caserma di Bolzaneto, durante il G8 di Genova 2001. Ha patteggiato come un criminale che accetta di esser riconosciuto colpevole, ma punta a uscirne con il minimo della pena. In questo caso 45.000 euro a titolo di risarcimento per le violenze subite.

Le torture a Bolzaneto hanno padri politici. Chi paga?

Il carcere improvvisato nella caserma genovese per detenere i presumibili arrestati per le proteste durante il G8, e messo nelle mani di un corpo speciale di Polizia penitenziaria, fu un modello pensato da qualcuno più in alto.

Bolzaneto: la sentenza e la continua demonizzazione del manifestante. E il Coisp difende i torturatori

Gli avvenimenti del G8, hanno dato il via ad una vera e propria “demonizzazione del manifestante“. L’ultimo esempio più lampante è quello che è accaduto in occasione del corteo Eurostop svoltosi a Roma lo scorso 25 marzo.

#Carcere

Prigione Italia: 25 mila persone ingiustamente carcerate

I giudici in Italia sbagliano molto. E per chi è sottoposto a giudizio, e sanzionato con il carcere, molto spesso è impossibile far valere i propri diritti.

Scarcerazioni facili? I dati smentiscono gli allarmisti

Secondo i dati del Dap in Italia, al 31 dicembre 2016,  12.191 sono i detenuti per reati di “furto” Da qualche giorno su alcuni quotidiani sta prendendo piede una tesi secondo la quale ci sarebbe un boom di scarcerazioni dovuto dallo “svuotacarceri”

Carcere: Antonio Fiordiso morto per assenza di cure. Una vicenda simile a quella che uccise Cucchi.

Antonio Fiordiso, detenuto a Lecce, è morto nel 2015 in ospedale. Ora la perizia medico-legale documenta l’assenza di cure e i tanti punti oscuri di una vicenda simile a quella che uccise Cucchi.

#Antifascismo

Milano due aggressioni neofasciste. Un ragazzo gettato nel naviglio..

Nella giornata di Sabato 1 Aprile 2017, sono accaduti due fatti, i quali ci confermano che i fascisti colpiscono ancora.

La destra nera stringe l’Europa, in Italia c’è un rischio autoritario

Il presidente dell’Anpi Carlo Smuraglia: i fascismi sono piantati in terreno fertile, non bastano le manifestazioni per fermarli.

#Ultras

Derby di Roma, incredibile Daspo per 20 tifosi

20 tifosi saranno multati tutti di 2.500 euro per blocco stradale, denunciati e «daspati» per «manifestazione non preavvisata» e «uso di artifici pirotecnici

#DalMondo

Turchia: Dossier sullo Sciopero della fame dei Prigionieri Politici Turchi e Curdi

La vita di decine di migliaia di prigionieri politici è sotto una grave minaccia. *Appello urgente alle associazioni umanitarie e alle istituzioni internazionali.

58 morti di gas in Siria: il mondo riscopre la guerra

Ignorati gli attacchi qaedisti dell’ultimo mese, la comunità internazionale unita contro Assad. Che, insieme alla Russia, nega. Erdogan chiama Putin: «attacco disumano», negoziato a rischio

Paesi Baschi: L’Eta consegna le armi. Resta il nodo dei prigionieri politici

L’organizzazione basca rivela alla polizia francese le coordinate dei suoi depositi. Duro il governo di Madrid: «Operazione mediatica per mascherare la sconfitta»

Argentina: Sciopero generale totale. Picchetti, blocchi e repressione sulla Panamerica

Nonostante la repressione del Governo, la classe lavoratrice paralizza il paese.

#Appuntamenti

Vostre le guerre, nostri i morti – Corteo contro il G7 a Lucca 10 aprile

Decreti Minniti: repressione del dissenso e guerra agli ultimi? – Napoli 10 aprile

#SeMiCacciNonVale – Campagna contro la repressione e la criminalizzazione delle lotte sociali

Presidio contro il Daspo Urbano e i decreti Minniti – Catania 14 aprile

C’eravamo, ci siamo, ci saremo. SEMPRE – Manifestazione No Tav

OSSERVATORIO REPRESSIONE 

L’Osservatorio Repressione è al suo decimo anno di attività. Il sito www.osservatoriorepressione.info, deve essere completamente aggiornato, sia dal punto di vista delle funzionalità applicative, sia dei contenuti. Si ritiene pertanto necessario costruire un vero e proprio portale web ex novo, prendendo come riferimento alcuni aspetti e contenuti dell’attuale sito, ma sostanzialmente rinnovando completamente l’infrastruttura, dovrà quindi essere in grado di sviluppare un approccio e un’architettura informativa in grado di favorire la navigazione delle pagine per temi. Sulla piattaforma www.buonacausa.org abbiamo creato un crowdfunding per poter raccogliere sottoscrizioni e proseguire insieme il nostro cammino. Potevamo scegliere di inserire la pubblicità sul nostro sito, lo fanno in molti, alcuni si arricchiscono. Siamo convinti che un’informazione libera e responsabile non possa confondersi con il linguaggio del mercato che trasforma tutto, anche il sapere e la comunicazione, in merce da cui ricavare profitto. La nostra è una precisa scelta etica e politica. Vi chiediamo di aiutarci affinché, insieme, possiamo proseguire il nostro cammino

www.osservatoriorepressione.info info@osservatoriorepressione.info Facebook (gruppo) (pagina) e twitter



Torna alla homepage

Articoli sullo stesso argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Ads by Google
immaginazioni
Terza pagina
Culture