Gaffe e fake news. Il disonorevole Di Maio

Ecco perché il denaro speso per mantenere in parlamento Di Maio, studente fuori corso arrogante e incompetente sono bruciati tanto quanto quelli dei vitalizi di Sgarbi e Mastella

di Alessandro Dal Lago

dimaio2

Il disonorevole Di Maio. Luigi Di Maio fa una gaffe al giorno. Tra le più note, quella di Pinochet che sarebbe stato “venezuelano” , la bufala dell’Italia che importa “il 40% dei criminali rumeni” e la sbruffonata sui Canadair che lui avrebbe personalmente richiesto alla Francia, cosa che l’ambasciata francese ha prontamente smentito. 
Da qualche giorno circola un video in cui, insieme a un altro rappresentate del suo movimento, vestito anche lui come un becchino, denuncia i parlamentari che prendono indebitamente il vitalizio. Tra questi, Di Maio ha citato “un tal Luca Boneschi, che percepisce 3000 Euro al mese per aver fatto il deputato solo per un giorno.”
Ma Boneschi era morto da dieci mesi Quanto alla carica di deputato, Boneschi aveva dato le dimissioni il giorno dopo esser subentrato a un altro deputato, per rinunciare all’immunità parlamentare, dato che un giudice l’aveva denunciato per diffamazione 
Boneschi era stato difensore di Pietro Valpreda e aveva assistito i famigliari di Giorgiana Masi, la militante radicale uccisa nel 1977, senza che si sia mai trovato ufficialmente il responsabile. Era una figura assai nota di libertario e difensore di anarchici e militanti
Nella sua leggendaria ignoranza, Di Maio non sapeva ovviamente chi fosse. Ma questo non gli dà alcun diritto di diffamarne la memoria. Tutto sommato, il denaro che i contribuenti spendono per mantenere in parlamento questo studente fuori corso arrogante e incompetente sono bruciati tanto quanto quelli dei vitalizi di Sgarbi e Mastella.

 
 


Torna alla homepage

Articoli sullo stesso argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Ads by Google
immaginazioni
Terza pagina
Culture