G20 Amburgo, la polizia tedesca agì fuori dallo stato di diritto

G20 di Amburgo, l’Europarlamento approva il rapporto Lebreton sulla scandalosa gestione tedesca dell’ordine pubblico

di Eleonora Forenza*

Oggi a Strasburgo, nel corso della sessione plenaria del Parlamento Europeo, è stato approvato il rapporto Lebreton sulla richiesta di difesa della mia immunità parlamentare, lesa quando fui posta in stato di arresto per ore dalla Polizia di Amburgo mentre partecipavo pacificamente a una manifestazione di protesta a luglio contro il G20. La Polizia di Amburgo, secondo il rapporto, aveva piena consapevolezza di aver arrestato, insieme ad altri 15 attivisti italiani, una deputata europea. E lo scrisse anche via twitter.

Al di là del mio caso specifico, il rapporto è importante perché l’Europarlamento ha di fatto ammesso che in quei giorni la gestione dell’ordine pubblico da parte delle autorità tedesche è stata ampiamente fuori dallo stato di diritto. Lo dimostrano soprattutto le decine di arresti, così come i mesi di custodia cautelare a cui sono stati sottoposti numerosi attivisti italiani ed europei, persone incensurate, come Fabio Vettorel, rilasciato solo pochi giorni fa. Siamo soddisfatti dunque della presa di posizione dell’emiciclo di Strasburgo contro la stretta autoritaria e repressiva messa in atto dalle autorità tedesche e che purtroppo continua a ripetersi in Europa: il diritto di protestare, esprimere le proprio opinioni e dissentire, contro summit antidemocratici come il G20 non può essere cancellato né in Germania né in Europa. Pensiamo che ora la Polizia di Amburgo e il Governo tedesco debbano rispondere ufficialmente di quanto accaduto.

*eurodeputata de L’Altra Europa (gruppo Gue/Ngl)



Torna alla homepage

Articoli sullo stesso argomento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati

Ads by Google
immaginazioni
Terza pagina
Culture